Definizione e caratteristiche del PIL

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinyoutubetumblr

Definizione e caratteristiche del PIL

Definizione e caratteristiche del PIL

Ecco una definizione e le principali caratteristiche del PIL

Il PIL è il valore di tutti i beni e i servizi finali prodotti dal sistema economico in un dato periodo di tempo considerato. Il PIL misura quindi il livello di ricchezza e benessere di un sistema economico.

Attenzione però a non confondere il Prodotto Interno Lordo con il Prodotto Nazionale Lordo. Il primo indica chiaramente che i fattori produttivi devono trovarsi nel territorio nazionale mentre il secondo comprende la proprietà dei fattori produttivi che sono in mano a imprese e produttori nazionali (ovunque essi si trovino, ad esempio la Peugeot in Germania).
Il PIL è quindi misurato da due tipi di prezzi, quelli correnti che caratterizzano il PIL nominale e quello costanti che determinano il PIL reale.
Il PIL nominale misura il valore dei beni e dei servizi ai prezzi di mercato, si modifica ogni anno poiché varia la quantità prodotta di beni e servizi e varia il prezzo di mercato.
Il PIL reale misura il valore della produzione effettiva di beni e servizi nel sistema, la sua evoluzione nel tempo prende come riferimento costante i prezzi di un determinato bene all’anno base.

Il PIL reale può quindi tornare utile per fare dei confronti internazionali o intertemporali.

Un possibile esempio per rendere più comprensibile quanto detto sopra potrebbe essere un arcipelago in due anni diversi
Il primo anno produce:

30 banane / prezzo unitario 5 / totale 150

3 remi  / prezzo unitario 6  / totale 18

5 pesci / prezzo unitario 5 / totale 25

1 zattera / prezzo unitario 25 / totale 25

PIL in moneta locale: 218

Il secondo anno produce:

20 banane / prezzo unitario 7  / totale 140

4 remi / prezzo unitario 8 / totale 32

11 pesci / prezzo unitario 6 / totale 66

3 zattere / prezzo unitario 25 / totale 75

PIL in moneta locale: 313

Pensate che l’arcipelago abbia prodotto più ricchezza? Beh non è così… Ecco perché:
Bisogna moltiplicare il prezzo del primo anno per la quantità del secondo per vedere se c’è effettivamente stato un aumento di ricchezza:

5 x 20 = 100
6 x 4 = 24
5 x 11 = 55
25 x 3 = 75
PIL reale = 254

Come potete notare dal primo al secondo anno c’è quindi stato una diminuzione della ricchezza del nostro arcipelago di 59 monete locali.

Home

Contatti

Potrebbe anche interessarti:

One thought on “Definizione e caratteristiche del PIL

Lascia un commento

*