Differenze tra Tasso e Ariosto

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinyoutubetumblr

Differenze tra Tasso e Ariosto

Differenze tra Tasso e Ariosto

Le notevoli differenze che intercorrono tra la poetica di Torquato Tasso e quella di Ariosto sono da individuarsi principalmente nel contesto storico differente che caratterizzò i due poeti.

Tasso visse infatti in un particolare momento storico, il periodo della Controriforma (clima culturale direttivo).

In riferimento alla più grande opera di Tasso, la “Gerusalemme Liberata” possiamo sottolineare le principali differenze tra Tasso e Ariosto:

1. Tasso chiede licenza alla Musa, una figura ispiratrice, mentre in Ariosto tale figura è inesistente.

2. Tasso propone un’opera con sacralità e una certa presenza divina, in Ariosto è invece assente.

3. Tasso utilizza una lingua e uno stile più complessi (alti) rispetto alla lingua e allo stile medio di Ariosto

4. Tasso fonda la propria opera su un tema stretto e un argomento storico (con parti di fantasia), mentre Ariosto propone un tema ampio e si fonda sul mondo letterario.

5. L’obiettivo in Tasso è formativo/educativo mentre in Ariosto è  intrattenere

6. Tasso propone il poema epico (con modello Iliade e Odissea) mentre Ariosto il poema cavalleresco.

7. Infine in Tasso è presente un forte sentimento di ortodossia e un gran tentativo per rimanere nelle regole letterarie stabilite all’epoca (il poema doveva riuscire a rimanere nei canoni della Controriforma).

Tasso scardina i principi di equilibrio e simmetria adottando peculiarità formali basate sull’inversione dell’ordine sintattico e sulla rottura del parallelismo tra unità sintattica e metrica.

Egli propone uno stile sublime formato dall’uso di figure retoriche di vario genere, citazioni dai classici (Virgilio,Dante,…), accorgimenti retorico-sintattici e rottura dell’unità sintattica (disarmonia armonica).

Secondo Tasso la poesia deve trattare del verosimile, ovvero di ciò che sarebbe potuto accadere in quelle determinate circostanze (mentre la storiografia tratta del vero).

Tasso può quindi essere considerato il primo grande letterato italiano insieme a Battista Guarini.

Biografia Tasso

 

Biografia Ariosto

 

Home

Contatti

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

*