Le opere teatrali di Ludovico Ariosto

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinyoutubetumblr

Le opere teatrali di Ludovico Ariosto

Le opere teatrali di Ludovico Ariosto

Come abbiamo già visto nell’articolo sulla biografia di Ludovico Ariosto egli si affermò presso la corte di Ercole I d’Este come uomo di teatro (autore, attore e regista).

Tra il 1493 e il 1508, grazie al successo ottenuto Ludovico Ariosto si impose come l’istitutore della nuova drammaturgia rinascimentale.

Nel 1493 con la rappresentazione della Tragedia di Tisbe , (ispirata all’opera di Ovidio) avvenne il suo debutto in teatro.

Nel 1508 decise di portare in scena una nuova opera innovativa, che si discostava totalmente dalla volgarizzazione dei testi classici ma si ispirava ai modelli latini, La cassaria.

Quest’opera presentava una struttura regolare del testo diviso in cinque atti.

Nel 1509 compose la seconda commedia, I suppositi.

Le opere teatrali di Ariosto erano incentrate sulla rappresentazione del mondo subalterno dei servi, dei furfanti e dei giovani che circonda la corte. Inoltre miravano, anche se in modo implicito alla celebrazione della magnificenza della famiglia d’Este.

Home 

Contatti

Potrebbe anche interessarti:

Precedente Le poesie latine di Ludovico Ariosto Successivo Le Rime di Dante Alighieri

Lascia un commento

*