Analisi e commento la favola dei suoni

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinyoutubetumblr

Analisi e commento la favola dei suoni

Analisi e commento la favola dei suoni

In questo articolo troverete l’analisi e il commento a “La favola dei suoni“, scritta da Galileo Galilei e contenuto nell’opera “Il Saggiatore“.

Discostandosi qualche istante dall’argomento specifico de “Il Saggiatore” Galilei espone in forma di apologo l’atteggiamento scientifico dello scienziato moderno nei confronti della ricerca. Il breve racconto, esposto come una favola, quindi con un messaggio di fondo, racconta le avventure di un uomo curioso che (rappresenta lo scienziato) cerca di spiegarsi l’origine dei suoni.
Durante la sua avventura ci mostra chiaramente i procedimenti della scienza moderna, meglio note come fasi. Lo scienziato, spinto dall’ardore di conoscenza incomincia a raccogliere delle osservazioni relative al fenomeno percepito, nel nostro caso i canti degli uccelli. In seguito propone una prima ipotesi, infatti il personaggio del racconto ipotizza che i suoni sono prodotti attraverso l’aria. Dopodiché cerca di verificarlo sperimentalmente per darsi delle risposte più chiare e verosimili (finendo, nella favola per uccidere un insetto senza capire da dove proviene il suono).

L’uomo nel racconto è descritto come “dotato d’uno ingegno perspicacissimo e d’una curiosità straordinaria”, caratteristiche che in generale sono presenti in qualsiasi persona; risulta quindi molto facile immedesimarsi.
Il testo ci ricorda anche che ogni scoperta è solo una tappa provvisoria, poiché le conoscenze sono infinite dunque non si ha mai finito di imparare (ogni conquista conoscitiva è il punto di partenza per altre scoperte).
Inserito nel contesto del “Saggiatore” è bene ricordare che Galilei, in un certo senso, giustifica la sua incapacità di spiegare l’origine delle comete mostrando che non sappiamo spiegare fenomeni molto vicini a noi.
La favola dei suoni è scritta in italiano comune e presenta relativamente pochi tecnicismi formali.

 

Home

Contatti

Potrebbe anche interessarti:

Precedente Le siècle des lumières Successivo Analisi e commento Le Mecaniche

6 thoughts on “Analisi e commento la favola dei suoni

  1. Hi there, I discovered your website by the use of Google even as searching for
    a comparable matter, your web sitre came up, it appears good.
    I have bookmarked it in my google bookmarks.
    Hi there, simply changed into alert tto your weblog thru Google, and found that it’s truly informative.

    I’m going to watch out for brussels. I’ll appreciate
    when you continue this in future. Numerous folks will
    probably be benefited out of your writing. Cheers!

  2. Jacklyn il said:

    Hello there I am so grateful I found your web site, I really found
    you by accident, while I was searching onn Digg for something else,
    Anyhow I am here now and would just like to say many thanks for a tremendous post annd a all round thrilling blog (I
    also love thhe theme/design), I don’t have time to browse it all at the minute but I
    havfe bookmarked it and also inccluded your RSS feeds, so when I have
    time I will bee back to read a great deal more, Please doo keep up the
    fantastic b.

  3. I think that everything published was actualoly very logical.

    However, whwt about this? whuat if you aded a little information? I ain’t saying yokur
    information is not solid, but suppose you added a headline
    that makees people desire more? I mean Analisi e
    commento la favola dei suoni | LACULTUR is a little boring.
    You might glance at Yahoo’s home pabe and noote
    how they write pst headlines to get people too open the links.

    You migt add a video or a picture or two to grab people interested abouut everything’ve got tto say.

    Just my opinion, it might make your blog a little livelier.

Lascia un commento

dodici − 1 =