Biografia e tempo storico di Aristotele

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinyoutubetumblr

Biografia e tempo storico di Aristotele

Biografia e tempo storico di AristoteleAristotele nacque a Stagira nel 384 a.C ed incominciò a frequentare la scuola di Platone a 17 anni e vi rimase fino alla morte del maestro (347 a.C), cioè per 20 anni. Alla morte di Platone, Aristotele lasciò l’Accademia e si recò nella città di Asso. Qui ricostituì, insieme ad altri due filosofi, Erasto e Corisco, una piccola comunità platonica, dove tenne le prime lezioni e scrisse le sue opere di biologia. Ad Asso Aristotele sposò Pitia, sorella di Ermia e nel 344 a.C si trasferì a Mitilene. Nel 342 a.C ,Filippo, re di Macedonia lo chiamò a Pella con l’incarico di assumere l’educazione di suo figlio Alessandro. Molto probabilmente Filippo prese tale decisione poiché condizionato dall’amicizia di Aristotele con Ermia, alleato del Macedone. Nel 335 a.C Aristotele fece ritorno ad Atene e grazie all’amicizia del potente sovrano macedone ebbe a disposizione mezzi di studio eccezionali che semplificarono le ricerche condotte in tutti gli ambiti del sapere. Aristotele fondò il Liceo, all’interno del quale sorgeva anche una passeggiata e un giardino. Nel 323 a.C la morte di Alessandro provocò l’insurrezione del partito nazionalista di Atene contro il dominio macedone e pose in pericolo Aristotele, che fuggì prontamente nella patria di sua madre, a Calcide. Aristotele morì nel 322 a.C a causa di una malattia allo stomaco.

Il tempo storico in cui visse Aristotele presentava notevoli differenze rispetto a quello di Platone. La crisi della polis era ormai incontrastabile e tutti i tentativi di arginarla risultarono insufficienti. In questa situazione commutata il cittadino greco si ritrovò immerso in un organismo statale più ampio e non fu più direttamente coinvolto negli impegni del governo. Tale cambiamento comportò la perdita di interesse e di passione per la politica da parte dei cittadini che cercarono nuovi interessi conoscitivi ed etici.

 

Home 

Contatti

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

*