La rete alimentare e il flusso energetico

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinyoutubetumblr

La rete alimentare

Le catene alimentari non sono separate poiché un organismo può far parte di più catene alimentari diverse.

Unendo diverse catene alimentari troviamo quindi una rete alimentare, ovvero un sistema più complesso.
La rete alimentare e il flusso energetico

I legami trofici sono relativi alla nutrizione e sono generalmente erbivoria e predazione.

Quando si parla di rete alimentare la simbiosi (ovvero il parassitismo, commensalismo e mutualismo) non è compresa.
Il flusso energetico
L’energia solare è praticamente inesauribile, ma, una volta che è stata trasmessa in una catena alimentare l’energia a disposizione degli esseri viventi diminuisce ad ogni livello trofico. Con il trasferimento da un livello trofico a quello superiore solo una parte dell’energia viene immagazzinata nella biomassa (la quantità di materia organica), mentre gran parte di essa viene persa o utilizzata per il metabolismo dell’individuo.
Di tutta l’energia solare che ricevono i produttori utilizzano solamente l’ 1%, mentre la percentuale restante viene dispersa in calore, riflessa o utilizzata in un altro modo.
Di questo 1% solo il 10% arriverà ai consumatori primari, di questo il 10% solo il 10% ai consumatori secondari e così via.
Ad ogni passaggio viene dunque persa energia che limita la lunghezza delle catene alimentari stesse. Questo dato è facilmente individuabile nella piramide delle biomasse.

La rete alimentare

La piramide delle biomasse in alcuni casi può anche essere invertita se i produttori hanno tassi riproduttivi molto elevati.

Home

Contatti

Potrebbe anche interessarti:

Precedente La catena alimentare Successivo L'Europa dei castelli e la nascita del feudalesimo

Lascia un commento

4 × 5 =